RINNOVARE CAMBIANDO I COLORI DELLE PARETI

Pareti teatrali

E’ arrivata la primavera e il sole, la luce spesso cambiano anche il nostro modo di vedere la casa e allora scatta la voglia di rinnovarla in qualche modo, ma possibilmente spendendo poco per non incidere in modo sostanziale nel bilancio delle spese annuali.

Il modo più semplice ed economico per rinnovare e dare nuova luce alla nostra casa è sicuramente cambiando il colore delle pareti.

In una casa infatti, grande importanza ha il tinteggio delle pareti. Il risultato estetico, l’effetto fresco o caldo che si vuol dare ai nostri ambienti, varia a seconda della tonalità scelta e l’effetto cromatico influenzerà anche l’ambientazione. Per rinnovare un ambiente quindi, il più delle volte, è sufficiente modificare il colore delle pareti, questo spiega il grande potere che hanno i giochi di colore all’ interno degli spazi che viviamo.

In questo articolo vorremmo cercare di spiegarvi le differenti caratteristiche delle cromie e magari aiutarvi nella scelta dei colori per la vostra casa.

VALUTARE TUTTI GLI ELEMENTI

Prima di tutto quando si deve scegliere il colore dovremmo esaminare alcuni elementi fondamentali

  • il tipo e il colore dell’arredamento,
  • lo stile (classico o moderno),
  • la quantità di luce naturale presente nell’ambiente,
  • le mode e le tendenze del momento,
  • i gusti personali.

Chiariti questi punti e fatta un’analisi di ciò che vorremmo ottenere ( ambiente minimale, contemporaneo, classico, country, rustico, shabby etc ) potremmo suddividere i colori in diverse categorie

I COLORI NEUTRI: bianco, avorio, beige, corda, panna, ecc.

I colori neutri, come il bianco, l’avorio, il panna, sono adatti a tutti gli ambienti moderni o classici e sono scelti solitamente da chi vuole un ambiente sobrio e rassicurante. I colori neutri si legano bene a qualsiasi tipologia di arredo ed è facile poter valorizzare ambienti di questo tipo, basterà se ne sentiremo l’esigenza, appendere qualche quadro colorato o anche stampe in bianco e nero e l’atmosfera cambierà senza troppi interventi. Questi colori saranno ottime basi anche per chi deciderà di inserire arredi colorati e di forme inusuali.

I colori neutri sono inoltre adatti ad ambienti piccoli, perché riescono a creare un effetto dilatante degli spazi e spesso possono costituire la base sulla quale abbinare un colore per il tinteggio, per esempio, di un’unica parete o di alcuni dettagli.

I COLORI TENUI E I COLORI PASTELLO: Rosa, giallo e verde chiaro, crema ecc.

Come i colori neutri, quelli tenui sono di solito i preferiti di chi non ama gli eccessi, ma preferisce negli ambienti un tocco di colore senza esagerare. Sono perfetti per stanze di piccole dimensioni, ma risultano meno anonimi e, cosa da non sottovalutare, possono reggere maggiormente lo sporco.

I colori tenui e quelli pastello possono essere utilizzati sia come colore unico per imbiancare tutte le pareti della stanza sia abbinati ad altri colori, magari della stessa scala cromatica, ma più vivaci. Si adattano bene allo stile country, o in ambienti come la camera, la cameretta dei bimbi o il bagno, sono invece da evitare in ambienti moderni e rigorosi. Ottimi invece per creare atmosfere da sogno, romantiche e soft, e sono molto usati anche con tecniche quali lo spugnato o lo spatolato.

I COLORI DEL SOLE: giallo, arancio

I colori solari, come il giallo e l’arancione, sono perfetti per chi ama ambienti allegri, vivaci e accoglienti, perché esprimono e trasmettono una sensazione di calore avvolgente.

Per questo motivo e anche perchè in grado di agevolare la concentrazione e stimolare la fantasia, il giallo e l’arancione sono colori adatti per le camerette dei bambini, anche se, nel caso di stanze piccole, è consigliabile l’utilizzo dei toni più chiari, oppure di tinteggiare una sola parete in uno dei colori sopra indicati, lasciando le altre neutre. Il giallo è molto utilizzato negli ambienti classico/rustico, dove c’è una presenza evidente di arredi in legno scuro, che verranno messi in risalto creando il giusto contrasto. L’arancio, invece è perfetto abbinato anche ai legni moderni di tonalità scure e quindi può essere adottato anche in ambienti dove il rigore e la linearità la fanno da padroni, proprio per riscaldare l’atmosfera e, allo stesso tempo, valorizzare gli arredi di linea essenziale.

I COLORI TEATRALI: oro, rosso pompeiano, verde smeraldo, blu elettrico

Sono colori in grado di creare atmosfere suggestive e di grande fascino indicati per ambienti di forte carattere e quindi solitamente sono i preferiti delle persone che non hanno paura di osare, ma che anzi amano stupire e meravigliare.

Certo, il loro abbinamento non è semplice, ma anzi richiede molta attenzione, consigliamo quindi di non esagerare, ma di sceglierli per dipingere una parete che si vuole mettere in risalto e che magari risulterebbe altrimenti spoglia. Possono essere utilizzati anche per regolarizzare gli spazi, in ambienti dalla pianta particolarmente sproporzionata, per esempio in ambienti lunghi e stretti, applicandoli sulle pareti più strette, per dare la sensazione di avvicinamento delle stesse.

I COLORI SCURI: nero, marrone, grigio scuro, blu

I colori scuri sono oggi di grande tendenza, ma assolutamente vietati per imbiancare ambienti di piccole dimensioni, in quanto, assorbendo la luce, la sensazione che si otterrebbe sarebbe quella di uno spazio ancor più piccolo, sono quindi consigliabili negli open space o comunque in ambienti di medie/grandi dimensioni ( soggiorni e living ).

Anche qui e nelle abitazioni di grandi dimensioni e molto luminose, i colori scuri vanno saputi dosare con attenzione ed eventualmente dovrebbero essere utilizzati per dare risalto a dei particolari quali nicchie o pilastri, oppure per far risaltare arredi di colore neutro e, comunque, mai per tutte le pareti della stanza.

I COLORI MINIMALI: grigio, tortora, bianco ottico

Questi colori sono molto utilizzati oggi negli ambienti moderni, ma anche nel classico contemporaneo perché sono quelli che, più degli altri, infondono eleganza e ricercatezza agli spazi. La loro sobrietà, dettata dalla base neutra, li rendono adatti ad ambienti minimali, in cui il total white è il colore più utilizzato. La scelta del Total white in realtà è utilizzata sempre più spesso anche in ambientazioni classiche, dove c’è una presenza di mobili antichi e di pregio, in questo caso può essere utilizzato per tinteggiare l’intera unità immobiliare, oppure solo alcuni ambienti di essa ( soggiorno, sala da pranzo ecc). Ovviamente nel caso si decidesse per quest’ultima opzione, sarà importante mantenere un certo rigore, non osando troppo con il colore negli altri ambienti, ma cercando di mantenere un filo conduttore logico e sobrio.

Il grigio, invece, è oggi molto diffuso in tutte le sue sfumature, ma specialmente nelle versioni del grigio perla e del tortora è ottimo per esaltare le linee stilizzate di arredamenti moderni e di design; si può decidere di utilizzare le tonalità più chiare per il tinteggio di tutte le pareti e utilizzare quelle più scure come il tortora, il corda, il grigio peltro per mettere in risalto alcuni dettagli o pareti.

I COLORI FREDDI: blu, azzurro e verde chiaro

Il bluin tutte le sue tonalità è un colore fresco, ma allo stesso tempo richiama alla mente la stagione calda, i colori dell’estate e del mare, quindi è un colore molto adatto per chi vuole rinfrescare gli ambienti di casa o conferirgli un aspetto moderno e accogliente . Il blu è un colore molto attuale e viene proposto in tutte le sue tonalità, dalle più intense, passando per i blu/grigio, fino alle tonalità di blu più chiari, dove l’azzurrocielo arriva al turchese e il blu avio tocca le declinazioni dell’azzurro acqua e del polvere. Pertanto chi è ancora legato al concetto che l’azzurro e il celeste fossero tinte esclusivamente riservate ad ambienti come la cameretta dei maschietti, deve assolutamente ricredersi, perché queste tonalità sono indicate per tinteggiare qualsiasi ambiente, dalle pareti del salotto, a quelle di cucina e camera da letto, giocando tra le sfumature del blu.

Come il blu, anche il verdenelle sue sfumature più chiare, miscelate ad un po’ di giallo, conferiscono agli ambienti un tocco di freschezza e gioia e pertanto possono essere utilizzate con tranquillità sia nella cucina, che per alcuni dettagli del soggiorno, purchè lo stile degli arredi sia rigorosamente moderno. Nelle nuance più sobrie e raffinate invece, come quelle del verde oliva o del verde salvia, è ottimo anche nelle camere da letto e adatto ad accogliere uno stile di arredi moderni, ma anche classici.

Questi sono alcuni consigli che speriamo possano servirvi per scegliere con maggiore consapevolezza i colori della vostra casa, sicuri che, comunque, saprete assecondare quello che è il vostro essere e le vostre caratteristiche caratteriali. Buon tinteggio!!

Popular posts